L’efficacia di LinkedIn per le aziende

Iniziamo esponendo un concetto che si sa ormai da tempo: il vecchio modo di fare pubblicità non è più efficace, soprattutto perché se gli utenti che stai cercando di convincere si accorgono che vuoi vendere loro qualcosa, ti evitano. Quale può essere dunque una soluzione?

Per sviluppare un rapporto proficuo con le persone che vuoi raggiungere puoi sfruttare ciò che il web mette a tua disposizione, ovvero i social network e farlo attraverso i gruppi di settore ed un social specifico, cioè LinkedIn.

L’abbiamo ripetuto più volte: per conoscere, fidelizzare e conquistare i tuoi clienti, bisogna sviluppare un rapporto con loro. Ultimamente, soprattutto nel mondo online, si costruisce questo rapporto attraverso lo storytelling e contenuti dedicati. Conoscendo i loro gusti, la loro età, le loro preferenze.

Questo può essere fatto con un cliente di tipo B2C ma anche con le aziende attraverso la buona gestione di un profilo LinkedIN, utilizzando le tecniche del social selling, che ti permette di farti conoscere a coloro che potrebbero acquistare il tuo prodotto. La conoscenza è infatti la chiave per far sì che le tue buyer personas comprino da te.
LinkedIn non si limita solamente alla domanda e offerta di lavoro: è molto di più, ed è composto da gruppi grandi e piccoli in cui professionisti di settore si confrontano.

L’efficacia di LinkedIN per le aziende

Profilo privato e personal branding

Partiamo dal profilo privato: ognuno sviluppa su questo social network una propria immagine professionale attraverso un corretto personal branding.
Il personal branding è ciò che genera la scelta consapevole dell’utente che vuoi raggiungere.
Attraverso cosa si genera questa scelta? Fondamentalmente la conoscenza di se stessi e del brand che si vuole promuovere per poi comunicarli: ai tuoi potenziali clienti piace conoscere non solo il tuo prodotto ma anche la storia di chi l’ha creato e di chi ci lavora, i pensieri che hanno ispirato un’attività imprenditoriale, le competenze, e così via.

Una volta stabilita la tua identità attraverso il personal branding è il momento di farsi conoscere come azienda, e come farlo? Con il networking: aggancia i contatti che possono essere per te interessanti, partecipa alle conversazioni, interagisci all’interno dei gruppi: vendere d’altronde significa anche entrare in relazione con l’altro, è uno scambio.

Creare una perfetta Pagina Aziendale

Se hai una piccola azienda ti servirà indubbiamente una Pagina Aziendale LinkedIn che conterrà le principali informazioni relative alla tua compagnia. Non solo, dovrà anche ospitare e condividere post che possono essere utili e interessanti per la fetta di pubblico a cui ti rivolgi.

Non solo, la pagina aziendale ti permette di far conoscere all’esterno le competenze e la composizione del tuo team di lavoro e portare ulteriore traffico al tuo sito, naturalmente. Come per gli altri social network, vale la buona regola: condividi periodicamente seguendo un buon calendario editoriale.
L’engagement degli utenti non tarderà ad arrivare.

Infine ecco qualche altro piccolo consiglio sulla gestione di LinkedIn per le aziende:

  1. Assicurati che chi lavora con te abbia un profilo LinkedIn collegato alla tua pagina aziendale e fa in modo che interagisca con essa
  2. Utilizza tag e parole chiave suggerite da LinkedIn per fare in modo che le ricerche portino proprio a te.
  3. Sperimenta con contenuti di diverso tipo: link, aggiornamenti, foto, infografiche e video. Il coinvolgimento dei tuoi utenti sarà sicuramente maggiore se i contenuti tengono alta la loro attenzione.
  4. Segui le aziende del tuo settore: anche loro ricambieranno il favore.