Tag Title efficaci: gli esempi migliori

Scrivere siti web è un lavoro delicato che deve essere svolto con grande attenzione per poter raggiungere i risultati sperati.

Una pagina web, per il pubblico e per i motori di ricerca, si compone di alcuni elementi fondamentali che sono Tag Title, Description e i vari Headline, dall’H1 all’H2, H3 e via dicendo. Approfondiamo un po’ la questione…

Un sito web è la combinazione meravigliosa di grafica e contenuti. Tutto deve essere estremamente efficace per far sì che l’utente abbia sempre in mente te: ti cerchi, ti trovi facilmente e clicchi sul tuo portale. Per fare questo, dovrai considerare alcuni elementi essenziali:

  • Tag Title
  • Description
  • Headline principale H1
  • Headline secondari H2

Parliamo oggi in particolare di alcune tecniche e consigli per migliorare l’efficacia dei tag title di una pagina web, ma prima una premessa doverosa: tutti gli elementi che abbiamo elencato sopra devono lavorare in sinergia per rendere un sito appetibile agli occhi dei motori di ricerca e del pubblico. Nel dettaglio:
Tag title: deve essere immediato, sintetico e viene realizzato essenzialmente per i motori di ricerca, anche per questo è consigliabile che rientri nei 65 caratteri, non di più altrimenti potrebbe essere tagliato.
Description: approfondisce, aggiunge qualcosa al titolo, incuriosisce il lettore.Tra title e description del sito ci deve essere coerenza: la description si trova proprio sotto al title, dunque non può parlare di qualcosa di diverso.
Headline H1: è il titolo dell’articolo o della pagina, che è diverso dal tag title e viene fatto per i lettori, per il pubblico.
Non confondere Tag Title con H1: spesso per comodità il tag title è lo stesso dell’H1 ma se vuoi fare un buon lavoro si possono differenziare, grazie ad alcuni tool come Yoast SEO per WordPress.

Tag Title efficaci gli esempi migliori

Cosa inserire in un Tag Title

  1. Risposte
    I title che contengono risposte sono utili. Cerca di pensare a cosa un utente potrebbe cercare per trovarti e inserisci nel titolo le risposte. In questo modo coniugherai SEO con l’attenzione nei confronti delle necessità del tuo cliente.
  2. Vantaggi
    Quali sono i benefit che la tua azienda offre a chi ti cerca? Inseriscili nel titolo!
    Qualche esempio? Preventivi gratuiti e personalizzati, assistenza dedicata, reperibilità 24 ore su 24, spedizione gratuita, ecc.
  3. Call to action
    Inserire un invito all’azione nel title può essere un buon modo per incuriosire i clienti e fare in modo che clicchino sul tuo sito. Consigliamo però piuttosto di inserirla in una meta description che nel titolo. Ad esempio potrà essere: cerchi la migliore soluzione per la tua casa? La nostra azienda offre preventivi gratuiti e personalizzati.
  4. Brand
    Anche inserire il nome del brand nel title è una buona mossa, soprattutto se la tua azienda gode già di una buona brand awareness e le persone cercano quel particolare prodotto proprio perché è il tuo (una scarpa Nike, una lavatrice Rex). Questo tipo di title funziona quando i clienti hanno già fiducia nel tuo marchio.
  5. Numeri
    Promuovi i tuoi prodotti con statistiche e numeri, l’importante è naturalmente che siano numeri che poi corrispondano effettivamente alla realtà e non siano prese in giro. La stessa cosa vale se decidi di inserire i prezzi nel tuo tag title: dovranno essere i tuoi prezzi reali, altrimenti rischi che gli utenti ti vedano in modo molto negativo.
    Il nostro consiglio è dunque quello di inserire dei numeri solamente se ne sei certo. Lo sei? Mostrarlo ti renderà più sicuro anche agli occhi del tuo pubblico e li porterà ad affidarsi al tuo brand.