Hai già una scheda Google My Business per la tua attività?

Hai già una scheda Google My Business? No? Allora devi sapere che stai rinunciando ad una grossa fetta di visibilità online.
Avere una scheda My Business al giorno d’oggi è indispensabile: è uno strumento importantissimo per tutte quelle aziende o realtà che desiderano farsi conoscere sul territorio.

My Business è un po’ quello che un tempo erano gli elenchi del telefono: informazioni preziose sull’azienda. Si tratta di uno strumento gratuito che spesso funge da mini sito, soprattutto per alcune realtà che non hanno un portale dedicato o un profilo social.

Le schede My Business possono essere create automaticamente da Google oppure gestite (o rivendicate) dalle aziende stesse. Google ne crea una in automatico, sempre per rispondere all’esigenza degli utenti che, navigando sul web, hanno necessità di trovare informazioni su una determinata attività.

Lasciare che Google gestisca la scheda My Business della tua azienda è certamente possibile ma non troppo conveniente. I contenuti aggiornati infatti hanno maggiore impatto sugli utenti che sono alla continua ricerca di informazioni fresche, che rispecchiano i cambiamenti dell’impresa.
Come si compone una scheda? Essenzialmente contiene le informazioni che vengono più richieste dagli utenti: informazioni basiche di ogni azienda, quindi nome, indirizzo, numero di telefono, settore merceologico, sito web. Importante è soprattutto essere precisi nel fornire questo tipo di informazioni: Google dà dei suggerimenti per inserire l’azienda nella categoria merceologica più corretta. Nella scheda, inoltre, potrai riportare i servizi che la tua attività offre e le tipologie di pagamento accettate.

Scheda-google-mybusiness-azienda-locale

Assicurati che il pin sulla mappa sia correttamente posizionato. Se hai un’attività che punta molto sull’allestimento e sull’estetica, puoi scegliere di investire in un virtual tour Google Maps Business View.

Fotografie e recensioni: il feedback dei clienti

Un’altra cosa molto importante per l’efficacia del tuo My Business sono le fotografie. In questo caso è lo stesso Google che fornisce alcuni suggerimenti sugli scatti migliori da mettere. In genere si tratta di foto dell’interno e dell’esterno, alcune foto dei prodotti, del team di persone che lavorano e dell’identità. In seguito la scheda proporrà agli utenti alcune foto scattate direttamente dai clienti dell’azienda.
Il nostro consiglio è quello di fare un check frequente delle foto, verificando soprattutto quello che viene caricato dai tuoi clienti e aggiornando costantemente le immagini dei prodotti

Coloro che sono entrati in contatto con l’attività possono inoltre pubblicare delle recensioni sulla tua scheda My Business. Ricordati che questo tipo di comunicazione online ha altissima visibilità, perciò cerca di tenere sempre sotto controllo i commenti dei clienti, rispondendo educatamente e in modo preciso ai feedback che ti vengono assegnati.

Più la tua scheda verrà aggiornata, più aumenteranno le probabilità che Google la posizioni dandole maggiore visibilità.
Vediamo infine quali sono i principali fattori che Big G valuta per posizionare la tua scheda nei risultati di ricerca. Prima di tutto la pertinenza rispetto alle ricerche degli utenti, la distanza e infine la notorietà dell’azienda che dipende, appunto, dalle recensioni e dai feedback.