Il potere delle immagini: come inserirle nel tuo sito web

Utilizzare le immagini in modo efficace è essenziale per la SEO del tuo sito web.
In questo articolo ti spieghiamo come utilizzare strategicamente gli attributi delle immagini e altri piccoli trucchi per sfruttare tutto il potere della comunicazione visuale e rendere il tuo sito davvero perfetto.

Vuoi posizionarti al top dei risultati dei motori di ricerca? Non ci sono solo i testi e le keyword, lo sai che puoi fare SEO anche attraverso le immagini del tuo sito web?  Vediamo quali sono le regole che ti consentono di avere un sito perfettamente ottimizzato.

il-potere-delle-immagini-come-inserirle-nel-tuo-sito-web
Scegli un buon titolo

Partiamo dall’inizio. Il titolo è essenziale: utilizza un nome del file che sia il più possibile descrittivo e informativo del soggetto. Sembra superfluo dirlo ma è meglio non chiamare la tua immagine “IMG00245.jpg“!
Ove possibile usa le keyword, le parole chiave che ritieni essere utili per il tuo sito, e separa ogni termine con dei trattini (-). Questo ti permetterà di creare degli URL veramente efficaci.

Usa correttamente l’attributo ALT

L’attributo ALT descrive i contenuti della tua immagine ed è utile sia per gli utenti che per i motori di ricerca che leggendolo ricavano informazioni sul soggetto della foto.
Questo è molto utile per chi guarda il tuo sito e non visualizza bene le immagini perché ha problemi visivi o una connessione a bassa velocità. L’attributo ALT li aiuterà a capire cosa c’è all’interno delle immagini.
Ma come usarlo correttamente? Come al solito la verità sta nel mezzo: cerca di non inserire troppe parole chiave nel tag ALT, altrimenti il tuo sito verrà percepito come spam, ma non dimenticare di specificare in modo efficace a cosa la tua immagine fa riferimento. Ecco un esempio:

Attributo ALT mancante: <img src=”smartphone.jpg” alt=””/>
Uso scorretto dell’attributo ALT: <img src=”smartphone.jpg” alt=”iphone apple samsung telefono telefono cellulare cover per smartphone”/>
Uso corretto: <img src=”smartphone.jpg” alt=”iphone 7 nero”/>

Se hai un sito di e-commerce o vuoi realizzarlo, ti sarà ancora più utile fare SEO attraverso l’attributo ALT: basterà specificare bene nome del prodotto, marchio, codice di riferimento e tutte le informazioni che identificano quell’oggetto.

Qualità e leggerezza

Nei risultati di ricerca vengono già mostrate delle anteprime delle tue immagini. Chiaramente, gli utenti saranno più propensi a cliccare su immagini nitide, di aspetto e buona qualità, portando traffico sul tuo sito.
Una volta che gli utenti “sbarcheranno” sulla tua pagina avranno la migliore esperienza possibile, grazie alle immagini di alta qualità. Attento però, la qualità delle foto deve andare di pari passo con la loro leggerezza. Immagini troppo pesanti allungano di molto il tempo di caricamento delle pagine e questo, oltre ad essere una seccatura per l’utente, peggiora anche il ranking del tuo sito da parte di Google.
Sono disponibili anche alcuni strumenti online per ottimizzare le foto in termini di pesantezza, senza intaccare la loro qualità.

Ancora qualche consiglio
  • Attenzione al contesto: se possibile, colloca le tue immagini all’interno di una pagina che abbia dei testi e dei contenuti attinenti.
  • In alto è meglio: inserisci le fotografie e le immagini nella parte superiore della pagina, in questo modo verranno viste senza bisogno di scorrere la pagina fino in fondo, catturando subito l’attenzione dell’utente.
  • Specifica le dimensioni: un browser web può iniziare a visualizzare una pagina anche prima che le immagini vengano scaricate, se ne conosce le dimensioni. Questo migliorerà anche la user experience.
  • Occhio alle directory: puoi strutturare le tue directory in modo che le immagini simili (per dimensione, per categoria o secondo altri parametri) vengano raggruppate assieme.
  • Pagine di destinazione: considera l’idea di creare una pagina di destinazione separata per ogni immagine dove raccogliere tutte le relative informazioni (didascalie e titoli descrittivi).