Come ottenere una buona ottimizzazione SEO

Come è cambiata l’ottimizzazione SEO all’interno di un sito web o un blog dagli albori al giorno d’oggi? Scopriamo le novità.

Scopriamo le tecniche che ti consentono di posizionare un sito o un blog più in alto nei risultati di ricerca dei principali motori.
Come? Attraverso una SEO ben fatta, naturalmente.

Abbiamo parlato molte volte delle impostazioni e regole per ottenere una buona ottimizzazione SEO on site, di quelle di un tempo e dei cambiamenti attuali.
In passato si lavorava ottimizzando una pagina per una query specifica, mentre al giorno d’oggi si cerca di seguire il linguaggio naturale e gli intenti di ricerca degli utenti nel web.
Il risultato di questo nuovo modo di “fare SEO” è che il testo sarà il più scorrevole possibile, non più un testo “farcito” di keyword, attraverso il cosiddetto “keyword stuffing”. O meglio: le parole chiave devono essere certamente inserite, ma nel modo più intuitivo possibile, senza appesantire il testo, perché Google è in grado di capire se un contenuto è effettivamente valido.
Come fare allora per inserire nel modo migliore le keyword?

Come ottenere una buona ottimizzazione SEO

Conoscere gli intenti di ricerca 

L’idea più utilizzata è quella di sfruttare, come dicevamo, gli intenti di ricerca, vale a dire cercare di comprendere (anche attraverso degli utili tool) che cosa gli utenti stanno cercando, cosa vogliono e cosa si aspettano di scoprire digitando alcuni termini.
Puoi anche farlo espandendo la keyword di ricerca e cercando delle correlate. Gli strumenti più utili per scoprirne di più su cosa stanno effettivamente cercando i tuoi utenti sono Answer The Public e Google Trends. Quest’ultimo ti consente di visualizzare anche gli andamenti di una ricerca nel tempo.

SemRush è un’altra fonte utile che offre un tool da sfruttare: si tratta di Keyword Magic Tool. Questo strumento consente di individuare, a partire dalla mia keyword, tutte le varianti che permettono di comprendere l’intento di ricerca, espandendo la ricerca delle parole chiave e includendo concetti correlati, come sinonimi, plurali, connessioni

Infine, un’altro mezzo che si può utilizzare per arricchire i tuoi testi espandendo le keyword di ricerca sono le indagini su community, forum e siti di Q&A. Cerca le discussioni online relative a quel determinato topic: potrai scoprire sfumature interessanti e cose a cui magari non avevi pensato.

Allargare il campo semantico delle tue keyword ti aiuterà a non scrivere testi banali, a parlare alle persone e non ai motori di ricerca e ad ottenere un’ottimizzazione SEO più efficace, individuando con maggiore esattezza cosa cercano e cosa vogliono gli utenti a cui ti rivolgi sul web.