PPC efficace? Guardati attorno

In ogni attività di marketing che si rispetti, si fa un’analisi della situazione che si ha intorno, per prendere spunti e ottimizzare le strategie. Questo significa trovare delle best practice a cui ispirarsi, ma anche analizzare i tuoi rivali.

Vediamo quali sono i consigli per analizzare al meglio le strategie Adwords dei tuoi concorrenti e sfruttarle per migliorare le tue campagne PPC.

Studiare quello che fanno i tuoi rivali è sempre una strategia vincente, anche quando si vuole fare pubblicità sul web attraverso campagne Pay Per Click con Google Adwords.
Perché? Perché ogni volta che i tuoi concorrenti cambiano le loro campagne PPC generano effetti che si riflettono anche sulle tue campagne.
In particolare, un aumento del numero dei competitor, o di una loro maggiore attività generano:

  • un aumento del CPC (cost per click)
  • un possibile discesa nelle posizioni
  • una diminuzione nel numero di conversioni
  • un aumento del CPA (costo per acquisizione/conversione).

Anche per questo, ma non solo, è molto importante tenere monitorate le campagne PPC dei tuoi rivali. Farlo ti sarà utile sia per la creazione delle tue campagne, sia per l’ottimizzazione di quelle già in essere.
Vediamo quali sono i consigli per analizzare bene le strategie Adwords dei tuoi concorrenti e sfruttarle a tuo favore.

Il Pay Per Click con l'occhio ai competitor

Esamina ricerca organica e a pagamento

Analizza la strategia dei tuoi competitor sugli sforzi che fanno per la ricerca organica, oltre che per quella a pagamento.
Individua, con delle accurate ricerche, quali sono le keyword per cui i tuoi rivali non sono nelle prime posizioni e come stanno lavorando per provare a “salire in classifica”. Una volta individuati questi insights potrai perfezionare la tua strategia, nonché le tue campagne e provare a differenziarti, prevedendo anche ciò che faranno i tuoi competitor in futuro.
Analizza quindi tutto l’annuncio dei tuoi concorrenti, esamina come è costituito e quali parole chiave contiene.

Fai un passo in più e dai un’occhiata a dove gli annunci puntano (solitamente portano a una landing page) e studia bene come è stata costruita e quali sono i contenuti: potrebbero venirti degli spunti per migliorare anche la tua.

Prendi ispirazione dagli annunci dei tuoi competitor

Se hai il cosiddetto “blocco dello scrittore” applicato al Pay Per Click, dai un’occhiata alle ads dei tuoi competitor: analizza gli input e gli spunti dei loro annunci e costruisci di conseguenza il tuo. Alcune volte le idee degli altri possono stimolare la creatività. Ricorda di non copiare ma di imparare dalle loro buone pratiche, adattandole al tuo caso.

Ricordati del mobile

L’abbiamo già detto molte volte: al giorno d’oggi gli utenti fruiscono di contenuti e fanno i loro acquisti anche e soprattutto attraverso il mobile. Un’altra notizia interessante è che molto spesso si utilizzano entrambe le piattaforme, passando da desktop a mobile e viceversa.
Saprai anche bene che le keyword devono essere diverse a seconda del dispositivo, quindi dovrai adattare i tuoi annunci rendendoli mobile o desktop friendly, e pianificare una strategia quanto più possibile multi-dispositivo.

Qualche altro consiglio sulla ricerca keyword

Una ricerca keyword è alla base di ogni strategia PPC. Quando la farai, ricorda sempre di guardare con attenzione ciò che i tuoi competitor fanno e quali sono le parole chiave che essi utilizzano. In questo modo avrai una panoramica completa, per scegliere con più libertà e in modo più intelligente le tue keyword.
Ci sono molti strumenti per analizzare il range di keyword dei tuoi concorrenti. Oltre ovviamente a Google Adwords, uno dei più utili è offerto da Semrush. Sarà sufficiente inserire i domini che vuoi analizzare e iniziare a confrontare le parole chiave a pagamento e quelle organiche, scoprendo termini che magari non avevi preso in considerazione. Sembra superfluo ma lo diciamo lo stesso: concentrati anche sulle correlate e sui termini di ricerca aggiuntivi, allarga quanto possibile i tuoi orizzonti per poi colpire in modo più mirato e arrivare a conquistare i tuoi clienti.

Controlla la stagionalità

Le keyword per i tuoi annunci non vanno assolutamente scelte a caso: per questo bisogna tenere in considerazione un altro elemento importante, come la stagionalità. Comprendere quali parole vengono usate di più durante determinati mesi ti aiuterà a capire dove direzionare i tuoi sforzi.