Come usare le Regole Automatizzate di Google AdWords

Google AdWords è uno dei nostri più cari amici, e sicuramente sta piuttosto simpatico anche a te.
Per migliorare ulteriormente il vostro rapporto, AdWords ti mette a disposizione le Regole Automatizzate, un comodissimo strumento che ti consentirà di gestire le campagne anche mentre stai dormendo.

Hai sempre sognato di poter affidare a Google la gestione dei tuoi annunci AdWords? Ebbene, non puoi ancora farlo, ma Big G ti viene in aiuto con le Regole Automatizzate. Scopriamo di più su questo utile strumento.

Come funzionano le Regole Automatizzate di Google AdWords

Le Regole Automatizzate, come dice lo stesso nome, sono strumenti che ti aiutano a monitorare le tue campagne anche quando non puoi farlo manualmente. Facendo click sul pulsante “Automatizza” sul tuo AdWords, potrai impostare la regola, visualizzarla in anteprima e lasciare che Google si prenda cura del tuo account.
Hai anche la possibilità di aggiungere più condizioni, per la tua regola, secondo la logica AND: quando tutte le condizioni si verificano, scattano gli automatismi.
Le Regole Automatizzate lavorano indipendentemente su tutti i campi di AdWords: Campagne, Annunci, Gruppi di Annunci e Parole Chiave.

Tieni ben presente che Google non è (ancora) un essere umano, dunque dovrai essere tu ad impostare i limiti giusti per le tue regole e verificare che queste funzionino effettivamente come devono.
Come farlo? Semplice, puoi vedere i dati e confrontarli con quelli del giorno stesso, del giorno precedente e anche con quelli della data di partenza, ovvero il momento in cui hai impostato le regole.
Vediamo cosa puoi fare con le Regole, alcuni esempi per utilizzarle e consigli per non sbagliare.

Come usare Regole Automatizzate Google AdWords

 

Cosa puoi fare con le Regole Automatizzate

 

  • Pianificare annunci per promozioni o eventi speciali
  • Mettere in pausa parole chiave oppure annunci con un rendimento basso, anche mentre stai dormendo!
  • Modificare le offerte per parola chiave per controllare la posizione media
  • Aumentare le offerte per parola chiave per pubblicare gli annunci sulla prima pagina
  • Inviarti un’email nel momento in cui il budget della campagna va esaurendosi

Pensa a quante attività frequenti esegui manualmente: sarà facile creare un elenco di regole e impostarle. Ricorda che possono essere attivate su base giornaliera, settimanale, mensile o anche una-tantum. Attraverso quest’ultima opzione, in particolare, avrai la possibilità di iniziare a capirne meglio il funzionamento e valutarne gli effetti prima di utilizzarle su larga scala.

Esempi di utilizzo
  • A livello di Campagne
    Puoi metterle in pausa, se non vuoi più essere online con campagne poco profittevoli
    Puoi aumentare il budget di campagne dove il costo/conversione della settimana in corso è al di sotto di parametri da te scelti
    Puoi accenderle o spegnerle sulla base di ricorrenze, o festività. In questo caso la regola verrà impostata una tantum, verrà eseguita solo a ore e giorni prestabiliti e si baserà sulla condizione “Nome della campagna”
    Puoi incrementare l’investimento in determinate fasce orarie (utile ad esempio se la tua attività è un locale notturno)
  • A livello di Parole Chiave
    Puoi modificare l’offerta CPC
    Puoi aumentare automaticamente l’offerta per la prima pagina o/e quella per la parte superiore della prima pagina
    Come per le campagne, puoi accendere o mettere in pausa una parola chiave che magari non ha il rendimento sperato
  • A livello di Annunci e Gruppi di Annunci
    Puoi accendere o spegnere annunci sulla base di eventi promozionali o festività
    Puoi lavorare sulla temporalità, mettendo in pausa precisi annunci nel weekend, con la condizione “Testo dell’annuncio” indicando come frequenza “ogni settimana”, per esempio il venerdì alle 17:00.
Consigli per sfruttarle al meglio

Agisci con prudenza
quando si usano le Regole Automatizzate è sempre utile attivare l’invio di una mail alla propria casella di posta ogni volta che la regola viene utilizzata. Questo aiuta a ricordarti l’esistenza di questi settaggi automatici.

Valuta l’impatto
Per verificare l’impatto effettivo di una regola, prova ad applicarla una sola volta. Dopo aver visto che le regole funzionano correttamente, potrai pianificarne l’impostazione periodica (ad esempio, giornaliera o settimanale).

No alla contemporaneità
Ti suggeriamo di non pianificare l’esecuzione in contemporanea di più regole che possono influire sullo stesso set di dati. Tuttavia, se desideri configurare due o più regole che apportano modifiche alla stessa parte di una campagna, ti consigliamo di pianificarne l’attivazione in orari diversi.

Sii paziente
Se crei regole basate sulle conversioni, ti consigliamo di applicare intervalli di tipo “utilizzo dati da” più lunghi, in modo da rilevare correttamente le conversioni realizzate. È rischioso applicare regole così forti come l’incremento o la chiusura del budget disponibile guardando solo al numero di conversioni ottenute in un breve lasso di tempo.

Imposta dei limiti
Quando modifichi l’offerta CPC massimo, incrementandola o riducendola sulla base delle condizioni scelta, applica sempre i limiti minimi o massimi per evitare che la ripetuta esecuzione della regola non vada progressivamente ad abbattere (o mandare alle stelle) l’investimento sulla campagna.